HOME|CHI SIAMO|CATALOGO|AUTORI|APPUNTAMENTI|DISTRIBUTORI
ELENCO AUTORI
Newsletter
Iscriviti alla nostra newsletter accettando le nostre condizioni sulla privacy (clicca qui)
Email
 Accetto la Privacy
Nome


OTTOLENGHI VITTORIA
Vittoria Ottolenghi esercita sin dall´età di trent´anni l´attività di scrittrice, critica, saggista e giornalista dedicandosi in particolar modo allo spettacolo, tanto da affermarsi come tra le più celebri esperte italiane di balletto e di danza.
 
Il padre, agnostico, era di religione israelitica; la madre, credente non praticante, era di religione cattolica; abita e lavora nella capitale dove ha studiato al liceo Visconti e si è laureata in letteratura inglese con Mario Praz.
 
Appassionatasi poi allo studio della danza, è stata una delle più care amiche di Rudol´f Nuriev ed ha iniziato la sua attività critica lavorando per oltre dieci anni alla monumentale Enciclopedia dello Spettacolo (1954-1968) di Silvio D´Amico come autrice e redattrice per il settore Danza e Teatro Musicale.
 
 Nel 1956 iniziò il suo lavoro di critico di danza per Paese sera, cui più tardi affiancò regolari collaborazioni con importanti quotidiani e riviste (Il Mattino, Il Resto del Carlino, L´espresso, Musica viva, Balletto oggi, Anna, Prima fila). Dal 1960 ha lavorato per la RAI-Tv all´ideazione, alla cura ed alla realizzazione di programmi, soprattutto di danza, tra cui Maratona d´estate.
 
Crea quindi per Rai Uno, insieme con Vittoria Cappelli, gli spettacoli Le Divine dalla Piazza dei Miracoli di Pisa (1987), Mantova Festa a Corte (1988), Festa da Napoli (1989), Il gioco dell´Eroe (Roma, 1990),Gli Specchi di Trieste (Trieste, 1991), Los Divinos (Madrid 1993), Sport-in-danza (Roma 1994), Il Paese delle Sirene (Sorrento, 1995 e 1996), Bergamo, Festa in Piazza (1996), Una rosa per il 2000 (1998) e Torino Notte di stelle (1999) tutti trasmessi in Eurovisione.
 
Ha curato inoltre seminari di analisi della danza presso il Teatro Municipale Romolo Valli di Reggio Emilia, il Teatro dell´Opera di Roma ed il Teatro San Carlo di Napoli e varie serie di conferenze-spettacolo all´Accademia Filarmonica Romana ed alla Piccola Scala di Milano.
Per oltre dieci anni ha collaborato al Festival dei Due Mondi di Spoleto e dal 1988 al 1996 ne ha curato il coordinamento per il settore Danza.
 
Membro della Commissione Consultiva per la Danza della Presidenza del Consiglio (1997), ha ricevuto numerosi premi giornalistici, tra cui il San Valentino d´Oro di Terni e l´Edoardo Scarfoglio di Roma, nonché la Medaglia d´oro per i Benemeriti della cultura e dell´arte dalla presidenza della Repubblica.


HA PUBBLICATO CON NOI I SEGUENTI LIBRI:
  • Mi è caduta la danza nel piatto
  •   © 2017 Edizioni Libreria Croce - P.IVA 06539831005 WEBMASTER: Daniele Sorrentino